DETRAZIONI FISCALI 2024

> RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA,

confermata l'agevolazione che permette ai contribuenti di usufruire di una detrazione pari al 50% sulle spese che sono state sostenute per la manutenzione ordinaria e straordinaria di un immobile. Limite massimo di spesa pari al 96.000 euro. Detrazione che sarà divisa come di consuetudine in 10 rate annuali di pari importo. Inclusi anche interventi di demolizione e ricostruzione.

SPECIALE PER VALVOLE TERMOSTATICHE: detraibili al 50% se installate senza sostituzione dei termosifoni. Se incluse nella sostituzione dei termosifoni di ultima generazione, la detrazione sarà al 65%.

> ECOBONUS,

confermato per tutto il 2024. Può essere utilizzato per la sostituzione di infissi, serramenti, schermature solari, caldaie o pompe di calore. Detrazione pari al 50% su una spesa massima di 60.000 euro.




Detrazioni fiscali 2023


*SONO CONFERMATE LE DETRAZIONI FISCALI FINO AL 2024*

AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO- BONUS CASA:

> SPESA MASSIMA 96000,00 EURO
> DETRAZIONI DEL 50% SULLA SPESA TOTALE RESTITUITE IN 10 RATE - IN 10 ANNI

CHI PUO' USUFRUIRNE?

CASO 1- se 2 PROPRIETARI: se la fattura e il bonifico sono intestati ad uno solo di essi, ma le spese di ristrutturazione sono sostenute da entrambi, la detrazione spetta ad entrambi a condizione che nella fattura sia annotata la percentuale di spesa sostenuta anche da quest'ultimo.

CASO 2-COMPROMESSO-CONTRATTO PRELIMINARE DI VENDITA: l'acquirente dell'immobile ha diritto all'agevolazione se: immesso nel possesso dell'immobile, esegue gli interventi a proprio carico o il compromesso è stato registrato entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi.

CASO 3-CHI ESEGUE IN PROPRIO I LAVORI DI CASA SUA: può detrarre solo il materiale utilizzato, non la manodopera.
Proprietari (anche 2^casa), locatari, soci di cooperative, società, imprenditori individuali. HANNO ANCHE DIRITTO ALLA DETRAZIONE, PURCHE' SOSTENGANO LE SPESE E SIANO INTESTATARI DI BONIFICI E FATTURE: familiare convivente del proprietario, coniuge anche separato, parenti entro il 3°grado, componente unione civile.


PER QUALI INTERVENTI?(Art.3 del dpr 380/2001)1) 

1) MANUTENZIONE STRAORDINARIA: opere o modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, purchè non vadano a modificare la volumetria complessiva e non comportino mutamenti delle destinazioni d'uso. (Es.: realizzazione e miglioramento dei servizi igienici, interventi finalizzati al risparmio energetico.

2) RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO: interventi finalizzati a conservare l'immobile e assicurarne la funzionalità senza cambiarne la struttura, consentendo l'uso di esso a destinazioni compatibili alle precedenti.

3) RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA: interventi rivolti a trasformare un fabbricato mediante un insieme di opere che possono portare a un fabbricato del tutto o in parte diverso a quello precedente.

4) RICOSTRUZIONE O RIPRISTINO DI IMMOBILI DANNEGGIATI SEGUITO DI EVENTI CALAMITOSI, anche se suddetti lavori non rientrano nei punti precedenti (vedi 1,2,3.)

5) ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE; REALIZZAZIONE DI STRUMENTI IDONEI A FAVORIRE LA MOBILITA' INTERNA ED ESTERNA ALL'ABITAZIONE PER LE PERSONE CON DISABILITA' GRAVI. (Art.3, comma 3, legge n.104/1992)

6) PREVENZIONE ATTI ILLECITI; CABLATURA EDIFICI PER CONTENIMENTO INQUINAMENTO ACUSTICI; INTERVENTI MISURE ANTISISMICHE; BONIFICA DELL'AMIANTO ED OPERE VOLTE A EVITARE INFORTUNI DOMESTICI: riparazione impianti domestici non idonei e insicuri. (Es. sostituzione tubo del gas, riparazione presa malfunzionante, messa in regola di impianti a metano, etc.)

7) ECOBONUS:
AGEVOLAZIONE IVA 10%
Spetta sempre TRANNE PER LE PRESTAZIONI DI SERVIZIO nei seguenti casi:
> i BENI vengono forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori
> i BENI vengono acquistati direttamente dal committente
(Caso condizionatori, ventilconvettori, etc.)

COSA FARE PER OTTENERE LA DETRAZIONE?
È sufficiente indicare nella dichiarazione dei redditi ricevute di pagamento dei bonifici e le fatture.

COMUNICAZIONI NECESSARIE:
> ASL, tranne il caso in cui il regolamento di cantiere non ne prevede l'obbligo.
(chiedere info presso l'asl di competenza per le modalità specifiche)
> ENEA, solo per interventi a risparmio energetico

COME PAGARE I LAVORI?
> ESCLUSIVAMENTE CON BONIFICO BANCARIO O POSTALE PER AGEVOLAZIONE FISCALE.

> VALE ANCHE PER LE SPESE PAGATE TRAMITE FINANZIAMENTI.

CASO 1: SE PIU' PERSONE VOGLIONO DETRARRE
Quando vi sono più soggetti che sostengono la spesa e tutti intendono fruire della detrazione fiscale, il bonifico deve riportare il numero di codice fiscale di tutte le persone interessate al beneficio.
CASO 2: SE L'ORDINANTE DEL BONIFICO ≠ DAL BENEFICIARIO DELLA DETRAZIONE la detrazione deve essere fruita da quest'ultimo. 


Prenota un sopralluogo!

Prenota subito un sopralluogo gratuito. Riceverai conferma via e-mail o chiamata.